Snow Angel Bulldogs

2.2.18

Art. Maggio 2013 Sequestro Bulldog del Ministero Educazione Linguistica Italiano, CIA.

IL FURTO DEI NOSTRI BULLDOGS DA PARTE DEI SERVIZI SEGRETI ITALIANI CHE SI ASSOMMANO AI NOSTRI BULLDOGS AVVELENATI

LO STATO ITALIANO POTENDO SCEGLIERE, SCEGLIE DI COMMETTERE REATI PUR DI ARRIVARE ALLA ELIMINAZIONE DEI TESTIMONI E DELLE VITTIME DEI PROPRI INENARRABILI CRIMINI. POTEVA SCEGLIERE SE CONFISCARE I BULLDOGS CON LA RICHIESTA DEL PM, COMMETTENDO MENO REATI E, INVECE, PER COMMETTERE LA MASSIMA QUANTITA' POSSIBILE DI REATI LI CONFISCA SENZA LA NECESSARIA RICHIESTA DEL PM. QUINDI FRA LE DUE POSSIBILITA' SCELGONO DI DELINQUERE.

IL REATO RICHIESTO, DA COMMETTERE E DA SEGRETARE, DAI SERVIZI SEGRETI ITALIANI ALLA MAGISTRATURA ITALIANA ERA, EVIDENTEMENTE, L' ABUSO DI POTERE ( da bravi nazisti satanisti ). LEGGENDO IL SEGUITO COMPRENDERETE QUELLO CHE DICO. PERCHE' MANCA LA NECESSARIA RICHIESTA DEL PM SULL' APPLICAZIONE DELL' ART.240c.p.? PERCHE' SE CI FOSSE STATA LA RICHIESTA DEL PM NON CI SAREBBE STATO IL REATO DI ABUSO DI POTERE COMMESSO SIA DAL GIUDICE DI PRIMO GRADO E SIA DALLA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA, MA SICCOME VI ERA BISOGNO DELLA SEGRETAZIONE DEL REATO DI ABUSO DI POTERE DEL GIUDICE DI PRIMO GRADO E DELLA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA, NON C'E' STATA LA RICHIESTA DEL PM IN MODO DA CONFIGURARE IL REATO DI ABUSO DI POTERE COMMESSO VOLUTAMENTE DALL' 11 OTTOBRE 2011 AD OGGI DALLA MAGISTRATURA ITALIANA LA QUALE APPOSITAMENTE, PER CONFIGURARE IL PROPRIO REATO, NON HA RICHIESTO L' APPLICAZIONE DELL' ART.240 c.p. attraverso il PM, CONFIGURANDO, coSSi', IL REATO DI ABUSO DI POTERE NEI MIEI CONFRONTI.

I BULLDOGS VENGONO CONFISCATI DAL TRIBUNALE DI MILANO IN APPLICAZIONE DELL' ART. 240 c.p. ( tutti gli avvocati ed i magistrati italiani al solo leggere art.240 c.p. hanno gia', in questo momento, compreso che con me non puo' essere applicabile l' art. 240 c.p., essendo allevatore regolarmente iscritto e rappresentando l' oggetto sequestrato, i bulldogs, il mio Status Sociale in tutto il Mondo, inoltre ( sono ripetitivo perche' con i sordi occorre ripetere le cose ), il PM non aveva richiesto l' applicazione dell' Art. 240 c.p., quindi il giudice non poteva applicarlo in assenza della dovuta richiesta del PM. Quindi non era opinabile, IL GIUDICE non POTEVA applicare l' art, 240 c.p. in assenza della richiesta del PM ( era fuori dai suoi poteri cosi' come e' fuori dai poteri della Corte di Cassazione Italiana, bisogna cambiare il Codice Penale Italiano, non mi sembra ci vogliano 3 udienze per capire che non e' nei Poteri della Corte di Cassazione Italiana l' applicazione dell' art. 240 c.p., mancando la richiesta del PM ). Di conseguenza la Corte di Cassazione Italiana non puo' applicare l' art. 240 c.p. in assenza della dovuta richiesta del PM ( non mi sembra che ci vogliano 3 udienze per capire che la Corte di Cassazione Italiana non puo' applicare l' art. 240 c.p. in assenza della dovuta richiesta del PM ). Inoltre la sentenza e dell' 11 ottobre 2011, quando avevo piu' di 500 visitatori. Quindi deve essere valutata nel contesto nel quale e' stata emessa, ovvero l' 11 ottobre 2010 con + di 500 visitatori al giorno. Infatti i Servizi Segreti Italiani, nel frattempo si occupavano di togliere il mio sito dall' indice di Google diminuendo i visitatori, ma questo non importa la sentenza e relativa al contesto, alla condizione accertata, nel momento in cui e' stata emessa. La Corte di Cassazione e' chiamata a giudicare la sentenza nel momento in cui e' stata emessa, ad esprimersi sull' applicazione dell' art. 240 c.p. in data 11 ottobre 2011, con + di 500 visitatori al giorno, non e' chiamata a fare un altro processo nel luglio 2013 ).

Scrive il Giudice "Costretto al Reato" dai Servizi Segreti Italiani ( a meno che non assumiamo che il Giudice non conosce l' art.240 c.p., cosa improbabile ): "l' Art.240 c.p. prevede una misura di sicurezza patrimoniale che ha lo scopo di prevenire ulteriori reati,....attesa ( attesa nel senso che la stiamo ancora attendendo ) la funzione cautelare e non punitiva ( centinaia di migliaia di euro di danni sopra una multa di 5000 euro non e' punitivo, la confisca di oltre 10 femmine sopra una multa di 5000 euro e la quasi chiusura di un allevamento non e' punitivo ) della predetta misura di sicurezza patrimoniale patrimoniale

Facciamo cosi', senza scomodare giuristi e avvocati, io domani pubblico la Sentenza sui Bulldogs ed il mio Ricorso in Corte di Cassazione. Vediamo se i visitatori di questo sito che non sanno l' italiano riescono lo stesso a capire che i bulldogs non possono essere sequestrati secondo il legislatore italiano. sono riusciti a sequestrare la femmina nella foto sopra che porta stampato nel Pedigree ENCI 2 volte il nome dell' Affisso, Tuffnuts, del ex Segretario e Presidente del British Bulldog Club ( neanche Mr. Les Thorpe in persona ha mai avuto un Bulldog che portava 2 volte il nome del suo Affisso stampato nel Pedigree ), mentre tutti gli altri Bulldogs Sequestrati portavano solamente una volta nel Pedigree ENCI il nome dell' Affisso, Tuffnuts, del ex Segretario e Presidente del British Bulldog Club.

Scusate non voglio fare il polemico solo voglio capire, ma e' successo altre volte dal 1946 ad oggi, solo 67 anni, che per una multa di 5000 euro per Maltrattamento Animali ci vogliono ben 3, tre, udienze della Corte di Cassazione per applicare un articolo che non si puo' applicare ad un Allevatore di Bulldogs a meno che non viene cambiato il Codice Penale Italiano? Il 7 novembre 2012, il 3 maggio 2013 ed il 16 luglio 2013, con il reato che va in prescrizione il 21 luglio 2013, per solo 5 giorni? Ma allora perche' non abbiam fatto 6 rinvii a giudizio, 5 procedimenti di Primo Grado e 4 in Corte d' Appello?

Grand Champions Rosa and Crib
Grand Champions Rosa and Crib

Grand Champion Tuffnuts Snow Angel Jack on May 31 2013
Grand Champion Tuffnuts Snow Angel Jack on May 31 2013

Questo e' e sara' il Nuovo Motto del The Bulldog International Research Center:
Grand Champions Rosa and Crib
( volevo dire, se volete, cioe' se voi volete, quando arrivo li', per la 38a Udienza ( cioe' non subito, quando saremo vecchi ), lascio il telefonino appoggiato da qualche parte, me lo rubate, cosi' mettiamo in piedi un altro reato con segretazione del reato dello stato italiano ) e sara' presente su tutti i 25 siti sui bulldogs del The Bulldog International Research Center

CHIEDO FORMALMENTE AL TRIBUNALE DI MILANO ED ALLA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA DI MOSTRARMI LA FOTOGRAFIA DI UN ALTRO BULLDOG NEL MONDO, OVVERO COMPRENDENDO TUTTI I BULLDOGS DEL MONDO, CHE PRESENTI UNA TALE RASSOMIGLIANZA CON ROSA TANTO QUANTO TUFFNUTS SNOW ANGEL JACK ( escludendo i miei bulldogs da voi sequestrati ) E
Grand Champion Tuffnuts Snow Angel Jack in Palanzone Street, Milan, on May 29 2013DI MOSTRARMI LA FOTOGRAFIA DI UN ALTRO BULLDOG NEL MONDO, OVVERO COMPRENDENDO TUTTI I BULLDOGS DEL MONDO, CHE PRESENTI UNA TALE RASSOMIGLIANZA CON CRIB TANTO QUANTO TUFFNUTS SNOW ANGEL CRIB( escludendo i miei bulldogs da voi sequestrati ). TENENDO PRESENTE CHE IL DIPINTO QUI SOPRA DI ROSA E CRIB VENNE INSERITO, IN INGHILTERRA, COME STANDARD UFFICIALE DELLA RAZZA BULLDOG. Chiedo formalmente che il Giudice di Primo Grado avendo scritto nella Sentenza e riferito alla Corte di Cassazione Italiana



"le sue capacita' di Allevatore non hanno trovato adeguato riscontro nel dibattimento"



( reiterando l' Omissione di Atti di Ufficio, in quanto in possesso di immagini + video e negando l' esistenza del sito internet + Falso in Atto Pubblico. Quindi, come psicologo n.6080, alla luce di tante reiterazione degli stessi reati, mi chiedo se il Giudice di Primo Grado sia affetto da Mania Compulsiva che lo induce a reiterare in continuazione l' Omissione di Atti di Ufficio + Falso in Atto Pubblico, cioe' se si rende conto delle sue azioni nel momento in cui le commette. Questa Sentenza avrei dovuto consegnarla direttamente ai Carabinieri, ma siccome il mio unico difetto, da quando sono nato, e' la esagerata Bonta' di Animo, cioe' sono troppo buono, ho consegnato la Sentenza alla Corte di Cassazione )

che adesso dimostri pubblicamente la veridicita' delle sue affermazioni mostrandomi la fotografia di due bulldogs, al mondo, che assomiglino a Rosa e Crib, Standard Ufficiale, di piu' di Tuffnuts Snow Angel Jack e Tuffnuts Snow Angel Crib, nati prima della stesura della sua sentenza.



SALTIAMO A PIEDI PARI TUTTI I REATI COMMESSI NELLA FASE PREDIBATTIMENTALE I QUALI NON SONO POCHI, MA SONO INFINITI, BASTA DIRE CHE CANI CON PEDIGREE ENCI E SITO INTERNET SONO STATI SEQUESTRATI IL 21 LUGLIO 2008 PERCHE' PRIVI DI OGNI SEGNO DI RICONOSCIMENTO ( privi di microchip ). IL PM ACCERTA QUESTO REATO ( accertato dalle asl ) MA NON DENUNCIA CHI LO HA COMMESSO BENSI' CONVALIDA IL SEQUESTRO COME "CORPO DEL REATO", PERO' OMETTE ( quindi reiterando il gia' commesso Reato di Omissione di Atti di Ufficio ) L' INDICAZIONE SPECIFICA DELLA FINALITA' PROBATORIA. COMUNQUE SALTIAMO A PIEDI PARI TUTTI I REATI COMMESSI NELLA FASE PREDIBATTIMENTALE OVVERO IL REATO OPPURE I REATI COMMESSI DA TUTTE LE PERSONE CHE HANNO AVUTO CONTATTO CON ME E BEATRICE.

Il giudice di primo grado condanna senza specificare ne' la vittima e neanche il dolo senza mai comunicare quale sia la condotta criminosa, senza circostanziarla e senza mai riferire la motivazione psicologica che mi spingerebbe al reato contro gli animali. Al contrario in queste poche righe specifico la vittima, il dolo, la condotta criminosa e la motivazione psicologica ( i servizi segreti italiani )

IL GIUDICE DI PRIMO GRADO NON INVIA LE MIE DENUNCE A LUI CONSEGNATE ALLA CORTE DI CASSAZIONE, INOLTRE RIFERISCE IN SENTENZA SOLO LE DENUNCE PER FALSA TESTIMONIANZA, OMETTENDO TUTTE LE ALTRE ( CALUNNIA E FALSO IN ATTO PUBBLICO ) CHE QUINDI NON RISULTANO NE' IN CARTACEO E NEANCHE IN MENZIONE PRESSO LA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA. PERO' LE TRE EMAIL DI POCHE RIGHE INVIATE DALLA TESTE C.B. DIVENTANO NELLA SUA SENTENZA "a seguito di vari ESPOSTI DELLA C.B.", QUINDI LE MIE DENUNCE NON VENGONO NE' MENZIONATE E NE' CONSEGNATE ALLA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA mentre 3 email di poche righe inviate dal suo computer mentre era al lavoro diventano "VARI ESPOSTI" ( ovvero Omissione di Atti di Ufficio + Falso in Atto Pubblico ).

All' inizio della sentenza viene riportata la relazione delle Asl, ma vengono OMESSE le prime frasi ( reiterando l' Omissione di Atti di Ufficio + Falso in Atto Pubblico ) "I cani si presentano in buono stato di nutrizione, alcuni sovrappeso, privi di parassiti esterni" ( e sappiamo che il Reato di Maltrattamento Animali e' strettamente legato ad uno stato di denutrizione, quindi le prime righe della relazione Asl escludono a priori il Reato di Maltrattamento Animali contestato dal Giudice di Primo grado, ma il giudice omette proprio queste frasi dalla relazione Asl riportata nella Sentenza inviata alla CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA ( reiterando l' Omissione di Atti di Ufficio + Falso in Atto Pubblico ). inoltre nella relazione Asl non viene mai usata la parola lesioni, mentre il giudice di primo grado inserisce arbitrariamente la parola "lesioni" nel documento Asl "le lesioni si concretizzano per 8 dei 9 cani....." , omettendo anche l' ultima frase del documento Asl "I cani sono ben socializzati con l' uomo".( ovvero Omissione di Atti di Ufficio + Falso in Atto Pubblico )

Fatto che, invece, era certamente di sua conoscenza, infatti lo stesso Giudice di Primo grado riporta in seguito "IN QUANTO NON AVEVANO FERITE"

Il Giudice di Primo grado riferisce nella sentenza "Le guardie zoofile, ed i Carabinieri...UNITAMENTE a veterinari Asl procedevano al sequestro degli stessi ( reiterando l' Omissione di Atti di Ufficio + Falso in Atto Pubblico ). Infatti le Asl avevano predisposto solo ed esclusivamente uno sgombero, i Carabinieri mi dissero che loro non erano competenti e non avevano richiesto nessun sequestro, mentre il sequestro venne richiesto solo ed esclusivamente dalle guardie zoofile alcune ore dopo lo sgombero dell' appartamento.

Fatto che, invece, era certamente di sua conoscenza, infatti lo stesso Giudice di Primo grado riporta in seguito "I cani venivano sequestrati dal Nucleo Guardie Zoofile"

iL VIDEO CON I MIEI BULLDOGS GIRATO POCHI GIORNI PRIMA DEL SEQUESTRO, PUBBLICATO IN INTERNET DAL GIUGNO 2008 E CONSEGNATO IN NUMEROSE COPIE ( nessuno ha mai voluto prenderlo in considerazione e io continuavo a consegnarlo ) DIVENTA NELLA SENTENZA DEL GIUDICE DI PRIMO GRADO "Fotocopie di Fotografie depositate in data 3 giugno 2011" ( reiterando l' Omissione di Atti di Ufficio + Falso in Atto Pubblico )

LE FOTOGRAFIE ALLEGATE ALLA RICHIESTA DI SEQUESTRO APPAIONO VISTOSAMENTE ELABORATE AUMENTANDO LA GRADAZIONE DEL ROSSO CHE APPARE NELLE IMMAGINI VISTOSAMENTE IMPOSSIBILE PERO' NESSUNO SE NE ACCORGE NONOSTANTE LE MIE RIPETUTE SEGNALAZIONI ( reiterando l' Omissione di Atti di Ufficio + Falso in Atto Pubblico ).

VOLEVO CHIEDERE ALLA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA SE AVETE LETTO LA SENTENZA TRA UN RINVIO E L' ALTRO? DEVO RITENERE CHE NON SIA STATA LETTA, QUINDI MI PRENDO LA BRIGA DI RAMMENTARE ALLA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA ALCUNE FRASI SALIENTI:"......HA CONTESTATO LA VERIDICITA' DI QUANTO AFFERMATO DAI TESTI SENTITI IN DIBATTIMENTO DENUNCIANDO GLI STESSI PER FALSA TESTIMONIANZA". RIPETO ALLA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA:"DENUNCIANDO GLI STESSI PER FALSA TESTIMONIANZA". ( sottolineo che anche quando riferito dal giudice di primo grado contiene il reato, in quanto il giudice di primo grado

OMETTE DI RIFERIRE

le denunce per FALSO IN ATTO PUBBLICO E CALUNNIA ( reiterando il reato di OMISSIONE DI ATTO DI UFFICIO a tutti i livelli, in quanto gia' a Milano, nonostante i miei solleciti anche scritti e ufficiali non ci fu verso di trovare le denunce, negli Atti del Procedimento ed in tutto il Tribunale di Milano ). QUINDI COME E' POSSIBILE CHE LA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA DOPO AVERE LETTO QUESTA FRASE DEL GIUDICE DI PRIMO GRADO NON SI SIA ACCORTA CHE NEGLI ATTI DA ME CONTROLLATI NEL FEBBRAIO 2012 A ROMA MANCANO TUTTE LE DENUNCE DA ME INOLTRATE NEI CONFRONTI DEI TESTI. MA COME E' POSSIBILE CHE LA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA NON SI SIA ACCORTA CHE NON VI E' NEANCHE UNA DELLE DENUNCE DA ME PRESENTATE DIRETTAMENTE AL GIUDICE DI PRIMO GRADO E DA LUI MENZIONATE IN SENTENZA? MA COME E' POSSIBILE CHE LA LA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA NON SI SIA ACCORTA CHE NEGLI ATTI INVIATI DAL TRIBUNALE MANCANO I DOCUMENTI PENALMENTE PIU' RILEVANTI DI TUTTO IL PROCEDIMENTO? MA COME E' POSSIBILE CHE AL POSTO DI CASSARE IL PROCEDIMENTO PER L' ASSENZA DEI DOCUMENTI PIU' RILEVANTI DAGLI ATTI, LA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA FACCIA FINTA DI NON ACCORGERSI CHE TUTTE LE MIE DENUNCE CONSEGNATE AL GIUDICE DI PRIMO GRADO SONO SCOMPARSE DAGLI ATTI IN SUO POSSESSO, RENDENDO ILLECITA OGNI SUA DECISIONE SE NON LA CASSAZIONE DEL PROCEDIMENTO PER QUESTIONI DI MERITO E DI METODO? MA LE LEGGETE LE SENTENZE?



ALLORA TUTTI PRENDONO E VANNO IN GIRO A CONFISCARE LE COSE DEGLI ALTRI. NESSUNO PUO' ANDARE IN GIRO A CONFISCARE LE COSE DEGLI ALTRI APPLICANDO L' ART.240 c.p. SENZA LA DOVUTA RICHIESTA DEL PM NEANCHE IL GIUDICE DI PRIMO GRADO E NEANCHE LA CORTE DI CASSAZIONE ITALIANA. DI SEGUITO IL RESTO DELL' ARTICOLO SUL FURTO DEI BULLDOGS DEL THE BULLDOG INTERNATIONAL RESEARCH CENTER PERPETRATO DAI SERVIZI SEGRETI ITALIANI. PROPONGO UN EMENDAMENTO AL PARLAMENTO ITALIANO, FACCIAMO UN SACRIFICIO ECONOMICO, MA NE VALE LA PENA, E MANDIAMO TUTTI GLI UOMINI DEI SERVIZI SEGRETI ITALIANI A SPOSARSI IN FRANCIA. DI SOTTO LE FOTO DEGLI "ULTIMI DEI MOHICANI", LE HANNO SCAMPATE DI TUTTI I COLORI MA CI SONO ANCORA, ANCHE SE CON UNA BANDA DI PEDERASTI ALLE CALCAGNA. Foto Visitatori del Sito Personale di Michele Abbondandolo 1962, aperto nel Giugno 2003, http://www.the-bulldog.com/.

Nessun commento:

My Favorites